DONATA D’ANNUNZIO LOMBARDI

Premiata con il prestigioso “Albo Oro Puccini” dal Festival Puccini di Torre del Lago, per le sue performances nei ruoli di Musetta e Mimì(La bohème), Magda (La Rondine), Liù (Turandot), Cio-Cio-San (Madama Butterfly), Suor Angelica (Suor Angelica), Donata D’Annunzio Lombardi è oggi riconosciuta come una delle principali interpreti pucciniane per le sue doti vocali e attoriali.

Ha avuto modo di calcare alcuni fra i più prestigiosi teatri del mondo, fra i quali Teatro alla Scala, Teatro Regio di Torino, Teatro Massimo di Palermo, Arena di Verona, Teatro Regio di Parma, Teatro Comunale di Firenze, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro dell’Opera Roma, Michigan Opera Theater di Detroit, Opernhaus di Zurigo, Théâtre des Champs Elysées, Teatro Royal di Versailles, Théâtre du Chatelet, Staatstheater di Stoccarda, Mann Auditorium di Tel Aviv e la Royal Opera House Muscat, collaborando con direttore d’orchestra del calibro di Roberto Abbado, Bruno Bartoletti, Alain Guingal, Evelino Pidò, Daniel Oren, Lorin Maazel,  Placido Domingo e Jeffrey Tate.

Nel corso della stagione 2016/17 ha interpretato con grande successo Turandot(Liù) e I Pagliacci(Nedda) al Teatro Filarmonico di Verona, Manon Lescaut(ruolo del titolo) nei Teatri di Livorno, Pisa e Rovigo, Madama Butterfly(ruolo del titolo) alla Sugi Opera di Seoul e La Rondine(Magda) al Festival Puccini di Torre del Lago.

Nel corso della stagione 2017/18ha interpretato con grande successo Madama Butterfly(Cio-cio-san) al Maggio Musicale Fiorentino, Tosca(ruolo di titolo) al Teatro Verdi di Sassari e Suor Angelicaal Festival Puccini di Torre del Lago.

Fra gli impegni dellastagione 2018/19si segnalano Aida(ruolo del titolo) all’Opéra de Liège, Tosca(ruolo del titolo) e IPagliacci(Nedda) al Teatro Carlo Felice di Genova, Cavalleria Rusticana(Santuzza) al Teatro di Livorno e Turandot(Liù) all’Opera di Steinbruch.

Nel corso della sua carriera ha ricevuto numeri riconoscimenti, fra i quali ricordiamo il prestigioso “Les Victoires de la Musique Classique”, presso il Théâtre du Châtelet di Parigi per la purezza della linea vocale nelle sue esecuzioni Mozartiane, nonché il premio come “Migliore cantante dell’anno 2012” presso il Festival Donizetti, per le sue interpretazioni di Antonina nel Belisarioe Maria Stuarda in Maria Stuarda.

Primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Francesco Paolo Tosti”, membro onorario dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona (CH), è molto attiva nella divulgazione del repertorio cameristico tostiano. Le spiccate doti sceniche la rendono inoltre interprete ideale del repertorio dell’operetta, fra le interpretazioni più acclamate si ricordano Hanna Glawari ne La Vedova Allegradi F. Lehár, Hélene ne La bella Elenadi Offenbach, Mary Lloyd ne La Duchessa di Chicagodi Kálmán, Cin-Ci-Là dell’omonima operetta di V. Ranzato, Adele ne Il pipistrellodi J. Strauss.