FABRIZIO MARIA CARMINATI

Regolarmente invitato a dirigere sul podio delle maggiori istituzioni teatrali nazionali ed internazionali, Fabrizio Maria Carminati ha all’attivo 53 diversi titoli d’opera che lo vedono acclamato interprete di  un vasto repertorio che va dal belcanto italiano , in qualità di esperto interprete donizettiano (Paisiello, Rossini, Bellini,Verdi,Puccini) al ’900 italiano e tedesco (Leoncavallo, Giordano, Cilea, Menotti, Humperdinck), e ad una brillante carriera sinfonica.

 Entra giovanissimo al Teatro Regio di Torino dove ha ricoperto il ruolo di Responsabile d’area artistica (orchestra e coro), assistente alla direzione artistica e assistente al Sovrintendente del Tetro Regio di Torino. Dal 2001 al 2006 viene nominato per indicazione ministeriale membro del C.d.A. della Fondazione del Teatro torinese.

 Dal 2000 al 2004 è stato direttore artistico del Teatro Donizetti di Bergamo. Dal 2004 al 2006 ricopre il ruolo del direttore artistico della Fondazione Arena di Verona.

Dopo il successo conseguito all’ Opera de Marseille con Andrea Chenier, Cavalleria Rusticanae Pagliacci, nel 2008 viene nominato primo direttore ospite, ruolo che ha ricoperto fino al 2015 per il repertorio operistico e sinfonico. Di particolare interesse il progetto monografico dedicato ad Ottorino Respighi.

Nel stagione 2015/16 ha diretto Toscaall’opera di Marseille in diretta televisiva sul canale nazionale francese, Macbethal Teatro Petruzzelli di Bari, Lucia di Lammermoorche ha inaugurato la stagione autunnale del Maggio Musicale Fiorentino, I Puritani al Bellini di Catania, Normaa Trieste, Rigolettoal Filarmonico di Verona, L’elisir d’Amorea Muscat-Oman in trasferta con il Teatro la Fenice di Venezia, L’Amico Fritzsempre alla Fenice di Venezia, La traviataal Maggio Musicale Fiorentino e , in ottobre, un concerto dedicato al belcanto con Jessica Pratt, Slawa Mukeria all’ Opera di Firenze.

Nel 2017 ha diretto le produzioni di Anna Bolenaal Festival Verdi di Parma, I Capuleti e I Montecchial Teatro Filarmonico di Verona e all’Opéra de Marseille, La Sonnambulaalla Fenice di Venezia e ancora Normaall’Opéra de Rouen con trasferta alla Royal Opera House dell’Oman.

Durante la stagione 2017/18ha diretto le produzioni di Norma all’Opéra de Rouen ed in tournée alla Royal Opera House di Muscat, L’elisir d’amoreall’Opera di Firenze, Eugene Onegine Lucia di Lammermoor del Teatro Verdi di Trieste, Adriana Lecouvreurall’Opéra de Saint-Etienne, Toscaal Teatro Regio di Parma, Cavalleria Rusticana al Teatro Massimo di Palermo,  Moise et Pharaon al Festival Rossini in Wildbad,

Ha inaugurato la stagione 2018/19dirigendo Adelson e Salvinial Teatro Bellini di Catania, in seguito ha diretto I Puritanie Andrea Chénier al Teatro Verdi di Trieste, La bohèmedi Ruggero Leoncavallo alla Hungarian State Opera di Budapest, eLa Cenerentola alla Deutsche Oper am Rhein diDüsseldorf.

Fra gli impegni futuri:  L’elisir d’amore al Maggio Musicale Fiorentino di Firenze, Cavalleria Rusticanae I Pagliacciall’Opéra de Saint-Etienne, Maria Stuardaal Teatro Sao Carlos di Lisbona ed Aidapresso la Turkish State Opera.

Ha inciso per le etichette B.M.G. Ricordi, Dynamic e Bongiovanni.